PER SALVARE UNA VITA
BASTA PREMERE UN TASTO

0
Minuti

L’arresto cardiaco è una situazione clinica provocata da un’inefficace attività cardiaca; la conseguenza immediata di un’attività cardiaca inefficace è l’assenza di perfusione sistemica che, se non adeguatamente trattata, è destinata ad evolvere in morte biologica irreversibile a causa della ipo-ossigenazione cerebrale.

I tempi d’intervento sono minimi. Dopo i primi 4 minuti trascorsi dall’evento, iniziano a manifestarsi i primi danni irreversibili che diventano irrecuperabili dopo 10 minuti.

E’ perciò importantissimo intervenire precocemente, mantenendo una perfusione efficace (attraverso il celeberrimo massaggio cardiaco) e tentando di ripristinare l’attività cardiaca attraverso un Defibrillatore Semiautomatico poichè secondo gli studi, la maggior parte di arresti cardiaci (circa il 65%) è provocata da anomalie elettriche compatibili con la defibrillazione.
Intervenire precocemente con le tecniche di rianimazione cardio-polmonare e con un Defibrillatore, significa incrementare di circa il 20% le probabilità di sopravvivenza della vittima.

Eventi testimoniati
75%
Eventi di arresto con ritmo defibrillabile
65%
Percentuale di sopravvivenza con procedure BLSD
20%

IL VERO EROE SEI TU!

Quasi la totalità degli arresti cardiaci in ambiente extraospedaliero risultano essere testimoniati. Iniziare subito le manovre di rianimazione e utilizzare un defibrillatore sono atti determinanti!

Partecipare a un corso

è più semplice di quanto pensi

Non è necessario essere medici o infermierI per utilizzare un defibrillatore semiautomatico, i corsi di BLSD sono aperti anche a cittadini che hanno una minima cultura sanitaria!