“Io non rischio” la Misericordia di Avellino scende in piazza

Il 12 e 13 settembre la nostra Fraternita è stata impegnata ad Avellino per illustrare le buone pratiche di Protezione Civile.

 

Si è avviata ieri, 12 settembre 2019, la Campagna Nazionale di Protezione Civile “Io non Rischio”, iniziativa che apre la “Settimana della Protezione Civile”. 
La nostra Fraternita è stata impegnata con i suoi Volontari per la sensibilizzazione e illustrazione delle buone norme di Protezione Civile, indicando alla cittadinanza i comportamenti da tenere in caso di eventi avversi, a una piazza gremita di persone per entrambe le date; un evento che precede le prove di evacuazione dei Campi Flegrei, previste per il giorno 19 p.v., a cui la nostra Fraternita parteciperà con un’ampia delegazione. 

La piazza, condivisa con il coordinamento ProCiv, è stata inaugurata ieri 12 settembre, con il taglio del nastro effettuato dalla Dirigente Regionale alla Protezione Civile dott.sa Claudia Campobasso e il dr. Geol. Italo Giulivo. 

Durante la mattina del 13 settembre, contemporaneamente allo svolgimento della Manifestazione, un gruppo di Volontari, in collaborazione con la SIMEUP, ha illustrato le manovre di rianimazione cardio-polmonare e disostruzione delle vie aeree su paziente adulto e pediatrico. 
Nelle due giornate si sono alternate diverse autorità, tra cui il Comandante dei Carabinieri, il Comandante della Guardia di Finanza, il Sindaco, il Prefetto, il Questore e la delegata del Governatore De Luca, dott.sa Roberta Santaniello. 

“Eventi come questo permettono di aprire una finestra di dialogo continuo con la cittadinanza, per fornire informazioni efficaci ed essenziali che ogni cittadino dovrebbe conoscere. Attraverso queste azioni si contribuisce a creare una cittadinanza attiva, conscia che le situazioni di Emergenza possono verificarsi, ma una buona prevenzione e comportamenti corretti possono limitarne sistematicamente i danni” – hanno dichiarato i referenti di Protezione Civile e Sanitario della Fraternita. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *